Conferenza sul tema degli Armeni in Calabria

Conferenza sul tema degli Armeni in Calabria

Grande attesa per la Conferenza sugli Armeni in Calabria. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Interculturale International House di Reggio Calabria. Si terrà il 14 Dicembre alle ore 16:30 presso la sede in Via S. Lucia al Parco n° 9.

La Conferenza Sugli Armeni in Calabria

L’obiettivo della conferenza sugli Armeni in Calabria sarà quello di valorizzare e diffondere il prezioso lavoro di ricerca e studio a cui da anni si sono dedicati numerosi storici e ricercatori con passione e professionalità.

I RELATORI

Al tavolo dei relatori ci saranno:

  • Tehmine Arshiakyan (Rappresentante della comunità Armena per la Provincia di Reggio Calabria)
  • Sebastiano Stranges (Storico, Ricercatore già Ispettore Onorario per il Ministero dei Beni ed Attività Culturali)
  • Orlando Sculli (Storico, Ricercatore e Benemerito della Vitivinicoltura Italiana)
  • Vincenzo De Angelis (Storico, Ricercatore e Scrittore)
  • Carmine Verduci (Cultore e Promotore del Territorio)

Mariella De Martino (Presidente dell’Associazione Interculturale International House di Reggio Calabria) modererà i lavori.

I TEMI DELLA CONFERENZA 

Vari i temi che verranno trattati durante la conferenza. Tra questi spiccano: Il vecchio abitato di Bruzzano vetere conosciuto con il nome di “Rocca Armenia”, la chiesa-grotta dell’ “Albero della Vita” di Brancaleone vetus. Ed ancora i palmenti rupestri di Ferruzzano e numerosi nomi e toponimi della zona di Staiti. Sono tutte testimonianze che fanno parte di un enorme patrimonio storico che confermano la presenza di questo popolo sin dall’antichità.

L’ESCURSIONE

L’ Associazione International House di Reggio Calabria ha organizzato per Domenica 15 Dicembre una visita guidata in questi luoghi, alla scoperta della presenza Armena a Brancaleone Vetus, Staiti, e Bruzzano

Le iscrizioni si potranno effettuare al termine della conferenza.

Carmine Verduci

Nato a Brancaleone nel 1984, ha frequentato l'istituto d'arte di Locri. Artista e scrittore, ama la musica, la natura, la fotografia, la storia delle leggende Calabresi e dell'archeologia. Si occupa di divulgazione e promozione culturale dell'area grecanica e locridea, attraverso l'organizzazione di eventi culturali nella propria città e sul territorio.