“Una città da cambiare” sul bando per le Aree Demaniali Marittime

“Una città da cambiare” sul bando per le Aree Demaniali Marittime

Pubblichiamo il comunicato di “Una città da cambiare” sul rilascio delle concessioni di Aree Demaniali Marittime per finalità turistico-ricreative.

“I consiglieri comunali Carmelo Minniti ed Antonina Iaria hanno scritto al Sindaco ed alla giunta comunale affinché provvedano a fornire specifico atto di indirizzo agli uffici preposti poiché questi ultimi possano adottare nel più breve tempo possibile tutti gli adempimenti necessari alla pubblicazione del Bando.
I consiglieri del movimento infatti ritengono di fondamentale importanza predisporre per tempo tutto quanto necessario perché la prossima estate veda il rilancio del turismo melitese. A tal proposito risulta quindi imprescindibile l’avvio della procedura per la concessione di ulteriori licenze per l’apertura delle attività turistico ricreative, che lo scorso anno, gestita in ritardo (procedura conclusa a metà giugno), ha infine determinato l’assegnazione di una sola nuova licenza a fronte delle 11 messe a bando.

Una distribuzione più omogenea sulla costa, secondo quanto previsto dal vigente piano spiaggia comunale, ed in accordo con il regolamento comunale per la gestione del demanio marittimo consentirebbe infatti di animare in più punti le spiagge cittadine, fornendo al contempo servizi adeguati ai turisti ed ai residenti nel periodo estivo, oltre a smuovere la seppur piccola economia turistica derivante dalle attività dei cosiddetti “lidi” e l’indotto in termini di occupazione stagionale.
A questo dovranno necessariamente seguire ulteriori iniziative come il ripristino a la messa in sicurezza dell’intero tratto di Lungomare dei mille e la tempestiva pulizia delle spiagge, ma senza un’adeguata programmazione si rischia di perdere un’altra estate e Melito non può permetterselo.”

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *