Sottopasso “Checco” a Melito, potenziali pericoli

Sottopasso “Checco” a Melito, potenziali pericoli

Sottopasso Checco di Melito di Porto Salvo (Reggio Calabria): una spada di Damocle in capo ai fruitori. Di seguito la segnalazione di Vincenzo CREA -Referente unico dell’ANCADIC
e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”.

Sottopasso “Checco” a Melito Porto Salvo. La nota di Crea

Scrivo facendo seguito alle precedenti segnalazioni riguardanti il degrado strutturale del muro di contenimento della stazione Ferroviaria Melito di Porto Salvo, ricadente sul demanio marittimo, per chiedere un urgente intervento nel sottopasso pedonale “Checco”, che dalla via C. Colombo porta a mare.

Ai lati del sottopasso si è provveduto, in questi giorni, a situare la recinzione a garanzia dell’incolumità delle persone dal pericolo minacciato dalle parti pericolanti del muro in questione.

La situazione

L’impalcato del sottopasso lato mare presenta un concreto pericolo per gli utenti, in quanto consistenti porzioni di cemento sono pronte a cadere. E si registrano anche rigonfiamenti del calcestruzzo che, da un momento all’altro, potrebbe staccarsi.
Un ulteriore pericolo è determinato dalla parete lato mare sovrastante l’uscita del viadotto; in quanto importanti porzioni di calcestruzzo della parete sono pronte a cadere.

E’ urgente procedere alla rimozione delle parti pericolanti e nel frattempo provvedere alla chiusura del sottopasso a tutela dell’incolumità degli utenti che in questo periodo in gran numero usano il sottopasso per recarsi sulla adiacente spiaggia.
E’ paradossale che la ditta che in questi giorni ha eseguito i lavori della posa in opera della recinzione non si sia accorta di questo grave pericolo.

Altri potenziali pericoli

Un ulteriore potenziale pericolo è determinato dal muro situato a ridosso delle scale che, dalla adiacente via C. Colombo portano al sottopasso; giacché durante i sopra citati lavori un camion ha urtato l’infrastruttura determinando instabilità dell’opera nella parte superiore.

In merito sono stati attivati per i provvedimenti di specifica competenza: il Sindaco del Comune di Melito di Porto Salvo; l’Ufficio Tecnico Sede; ed ancora la Polizia Municipale di Melito di Porto Salvo; la Rete Ferroviaria Italiana Capo Unità territoriale Sud Reggio Calabria; la Capitaneria di Porto Delegazione di Spiaggia di Melito di Porto Salvo; ed infine, la Prefettura e la Procura della Repubblica di Reggio Calabria.