La Pro Loco di Brancaleone celebra sette anni di attività

La Pro Loco di Brancaleone celebra sette anni di attività

Sette anni di attività per la Pro Loco di Brancaleone che fa il punto sullo stato delle proprie attività che l’hanno vista protagonista soprattutto sul piano culturale e del rilancio del territorio dei Borghi della città metropolitana di Reggio Calabria.

Sette anni di attività per la Pro Loco di Brancaleone, il bilancio

A partire dalla ormai consolidata Brancaleone Vetus nella quale da diversi anni l’associazione si occupa e gestisce promuovendo, iniziative, eventi e attività di accoglienza e visite guidate che ha fatto registrare un importante record di presenze turistiche, questa estate passata. Un risultato ottenuto grazie ad una grande sinergia con l’Amministrazione Comunale di Brancaleone. Già dal 2016 attraverso un protocollo d’intesa stipulato con la Pro-Loco per la gestione e promozione del Parco Archeologico Urbano di Brancaleone Vetus, l’amministrazione ha lavorato alla nascita anche di un piccolo indotto turistico degno di nota. Intesa che continua anche con la gestione Commissariale di Brancaleone, la quale sin dal suo insediamento, ha lavorato in sinergia, ad importanti progetti per rendere vivo il borgo che si spera, possa dare i suoi frutti nel prossimo futuro. Sia per il bene di tutta la comunità sia per il settore turistico-commerciale.

Renaissance Brancaleone Vetus

Oggi l’associazione è impegnata al progetto #RenaissanceBrancaleoneVetus. Il progetto sta riscuotendo un notevole interesse nell’opinione pubblica. Ed anche negli ambienti Universitari come “modello di studio”, e si stanno avendo i risultati sperati. Grazie alle campagne di raccolta fondi, Crowndfunding e visite guidate di chi giunge a Brancaleone per vivere momenti di full immersion nella storia e nei panorami mozzafiato di questo luogo fino a qualche decennio fa ,sconosciuto. Di rilievo inoltre l’exploit delle aperture straordinarie della dimora del confino di Cesare Pavese. Infatti grazie al suo proprietario Avv. Tonino Tringali (nonché socio onorario della Pro-Loco) ha garantito la fruizione a moltissimi visitatori. Con l’apertura “anche” durante le manifestazioni culturali che si svolgono ogni mese all’interno di essa. Come ad esempio, il Workshop territoriale considerato tra gli appuntamenti culturali più importanti dell’anno sul territorio e che quest’anno è giunto alla sua VI° edizione.

Visit Brancaleone

Grande lavoro e conseguente flusso di turistico anche in centro, grazie alle sinergie intraprese con l’Associazione Caretta Calabria Conservation che gestisce il MUSEO DEL MARE di Brancaleone. Con l’Associazione, grazie anche al contributo di un noto hotel, hanno dato il via al progetto VISIT-BRANCALEONE. Tradotto quindi, in un pieghevole tradotto anche in lingua inglese che è stato distribuito dal 1° Luglio ai molti visitatori e turisti in visita in città e non solo. Attualmente molte copie sono state distribuite su tutto il territorio reggino. Il progetto intende promuovere e valorizzare un percorso fatto di Storia, Archeologia, Natura, Cultura e Gastronomia che dal Borgo di Brancaleone Vetus passando per la Dimora del Confino di Cesare Pavese e dal Museo del Mare, si tuffa nella meravigliosa Torre Galati. Posta a poca distanza nell’omonima Frazione tra le campagne immacolate di questo territorio incredibilmente ricco di testimonianze del passato.

Kalabria Experience

La Pro-Loco di Brancaleone è anche impegnata dal 2015 al progetto Kalabria Experience che ha dato vita ad un vero e proprio gruppo di promozione. L’obiettivo è quello di promuovere l’escursionismo culturale in Calabria; l’Aspromonte ed i borghi dell’entroterra. Un progetto che sta avendo tanta diffusione sul panorama turistico e che annovera riconoscimenti e tesi di laurea costruiti intorno al progetto. Sono iniziative che la Pro-Loco di Brancaleone guidata da Carmine Verduci porta avanti con spirito di sacrificio. Senza aver avuto e richiesto contributi da alcun Ente. Un modo di Fare associazionismo a 360°, perché la pro loco di Brancaleone è Solidarietà e trasparenza; ogni anno numerose sono le iniziative a sostegno della solidarietà. L’ass. è attiva anche sul piano sociale ed economico del paese. Redige ogni anno un bilancio pubblico per informare i cittadini tenendo in modo rigoroso fede allo Statuto vigente che detta gli obblighi delle Pro-Loco Calabresi.

Il 2018, l’anno dei Borghi

Il 2018 è stato l’anno dei Borghi, infatti grazie alla collaborazione con l’Associazione reggina Il Giardino di Morgana presieduta da un altro dei giovani più attivi del territorio Domenico Guarna; hanno portato una nuova ventata di freschezza ai borghi dell’area Grecanica e Locridea grazie al progetto: “La via dei Borghi” con otto tappe organizzate e patrocinate moralmente dalle Amministrazioni Comunali interessate; dal Consiglio Regionale della Calabria; dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria e dalle Pro-Loco e Associazioni attive sui comuni interessati dal progetto, che hanno aperto nuove importanti sinergie e collaborazioni.

Sette anni di attività per la Pro Loco di Brancaleone – il commento del presidente della Pro Loco

“E’ stato un anno impegnativo – dichiara Carmine Verduci – ma da incorniciare. La nostra associazione ha dedicato anima, corpo e tanta passione alla crescita del territorio. Da entità senza scopo di lucro però non è stato sempre facile gestire le attività promozionali. Il nostro gruppo di lavoro è un crescendo di idee e di professionalità che tuttavia si muove su tutti i fronti sacrificandosi in prima persona. I nostri rapporti con le amministrazioni e gli enti territoriali per forma giuridica sono i nostri principali interlocutori, e continuano ad accordarci fiducia. Confermando le collaborazioni che via via si consolidano anno dopo anno. Ed i risultati continuano ad arrivare. Grazie ad un imponente lavoro di marketing turistico ed a una passione incondizionata verso questo nostro territorio; si stanno sviluppando proprio nel nostro paese un ambiente di qualità in termini di servizi al turista e pertanto un contorno di opportunità per tutto il territorio”.

Sette anni di attività per la Pro Loco di Brancaleone e nuovi programmi

“La zona jonica – continua -è ormai stata sdoganata dagli stereotipi del passato. E adesso stiamo lavorando dalla parte opposta per istituire un Asse Turistico, strutturato di itinerari storici; eno-gastronomici e naturalistici; da Reggio Calabria all’alta Locride ed oltre. Progetto che si spera possa essere una vera occasione di rilancio del nostro patrimonio storico. Con la partecipazione degli Enti preposti per la quale siamo stati identificati come entità tra le più attive del territorio Calabrese e proprio in questi ultimi giorni dell’anno; continuano le incessanti attività promozionali di VISIT-BRANCALEONE che si vuole preparare alla prossima stagione primaverile ed estiva con tanta voglia di lavorare con e per il territorio”.

Conclusioni

“L’ultima attività di questo 2018 sarà proposta per il 30 Dicembre nell’ambito del progetto La Via dei Borghi che recupererà la tappa di Mammola e Musaba rinviata per maltempo. Non prima dei consueti appuntamenti, culturali che animeranno il Natale a Brancaleone. Dopo sette anni di attività per la pro loco di Brancaleone, non puntiamo ad eventi di grande portata perché non ci sono le risorse economiche per farlo. Ed in un momento di crisi economica come quella che stiamo attraversando, non ci sentiamo di dover pesare sulle tasche della popolazione e delle attività culturali. Proseguiremo da soli con l’aiuto ed il sostegno dei nostri cittadini volenterosi il nostro cammino per Brancaleone e la sua rinascita. Ma d’altronde Brancaleone, è già rinata, dunque speriamo risplenda ulteriormente!”.

 

sette anni di attività per la pro loco di brancaleone

Sette anni di attività per la Pro Loco di Brancaleone

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *