Roghudi Nuovo, corso di Lingua Greca: il programma didattico

Roghudi Nuovo, corso di Lingua Greca: il programma didattico

PROGRAMMA DIDATTICO
Didactikoé Proégramma

Corso di Lingua Greca: Lingua, Traduzione e Revisione per la Comunicazione Interculturale
Tmhéma Ekmaéjhshv Ellhnikhév Glwéssav: Metaéfrash kai Elegcov gia diapolitismikhév
Epikoinwniéav

“Il corso non affronta volutamente riflessioni di carattere grammaticale ma la didattica è comunque organizzata in maniera tale da sviluppare tecniche di lettura e comprensione del testo, di analisi e di sintesi fondamentali ad una maggiore consapevolezza linguistica”, ciò premesso, non possono essere avulse dalla programmazione didattica le basilari nozioni grammaticali, sia per inserire nella dinamica d’apprendimento gli eventuali corsisti che si accostano per la prima volta all’apprendimento della Lingua e sia per i corsisti che si trovano nei corsi avanzati poiché tale rivisitazioni serve come potenziamento di quanto già appreso. Considerato poi che al corso per l’anno 2017, si è voluto, dare da parte delle Autorità Accademiche dell’Università per Stranieri “Dante Alighieri”, una valenza superiore alla normale didattica grammaticale, aspetto che qualifica il corso coll’abituare i corsisti, forti delle esperienze didattiche pregresse, a tradurre ed interpretare i testi in Greco, occorre necessariamente programmare specifiche Unità Didattiche che siano protese all’acquisizione di capacità tali da praticare una lettura dei testi sia, coi caratteri latini, ma anche coi caratteri greci per quanto possibile, alquanto spedita, chiara e fruibile; acquisite tali capacità, sarà più agevole tradurre dal greco o dall’italiano in greco ed interpretare i testi in modo coerente e fedele. Per pervenire a tali risultati occorre impegnare un monte orario di almeno settanta 42 (quarantadue) ore didattiche al solo insegnamento della Lingua che non necessariamente tale monte ore dovrà essere realizzato in attività frontali, anzi contatti con la realtà dei parlanti, dell’habitat dell’area grecofona risulterebbe molto produttivo.

All’uopo quindi è quanto mai necessario ripartire la didattica in quattro Unità Didattiche:

UNITA’ DIDATTICA A – Rivisitazione grammaticale (Articoli, Aggettivi, Nomi, Pronomi e Verbi e, conseguentemente, Congiunzioni ed Avverbi) per un totale di 6 (sei) ore didattiche frontali;

UNITA’ DIDATTICA B – Accostamento alla lettura ed al dialogo (con apprendimento dei caratteri dell’alfabeto greco impiegando di 3 ore didattiche), l’attività di letture che implica anche l’interpretazione del testo e quindi una consistente attività di dialogo, sarà anche una esercitazione di rafforzamento e potenziamento degli apprendimenti già consolidati nelle attività didattiche dei corsi realizzati negli anni precedenti.Sarà infatti usato il “metodo deduttivo” che, attraverso l’uso del testo si “rivisiteranno” i canoni della grammatica; si ravvisa la necessità, già a conclusione di questa U.D., che le lezioni vengano, per quanto possibile, impartite in Lingua Greca. Tenendo conto infine che le lezioni l’attività d’insegnamento, per ovvie ragioni, ha una cadenza pressoché settimanale per un totale di tre ore, questa U.D. comporterà necessariamente l’impego di almeno 24 (ventiquattro) ore didattiche;

UNITA’ DIDATTICA C – Acquisizione delle capacità di scrivere in Lingua greca, sia coi caratteri latini che con quelli greci, potrebbe sembrare scontato il possesso di tali abilità, ma non è così, non tanto coi caratteri dell’alfabeto greco coi quali è scontata e comprensibile la difficoltà, ma difficoltà e lacune sono evidenti nella stessa grafia latina e che saranno, con apposite attività di dettatura scrittura e lettura, superate e colmate; tali “esercitazioni”, saranno affiancate da una costante didattica del dialogo onde pervenire alle mete che il programma si è prefissato. Per tale modulo è necessario l’impiego di un monte orario pari a venti (20) ore didattiche realizzate anche in attività non frontali;

UNITA’ DIDATTICA D – Uso di ausili multimediali, ascolto di CD in lingua Greco-Calabra e Neo-Greca, visione di un film in greco o di cortometraggi; riflessioni critiche ed individuali su eventuali filmati o cortometraggi visionati; discussioni guidate nel Comprensorio della Bovesìa sempre in lingua Greca.

ATTIVITA’ DI VERIFICA IN ITINERE

Durante le attività didattiche saranno indispensabili verifiche sia scritte che orali, ciò soprattutto per tutelare ed assicurare il corsista nel suo iter d’apprendimento, monitorandone le abilità acquisite e quindi consolidandole oppure, intervenendo ove si fossero evidenziate de ritardi e delle lacune. A termine di ogni U.D. è necessario effettuare delle verifiche relative alle tematiche della stessa U.D.
PRODUZIONE

Al termine del corso ogni Allievo, a riguardo le Attività di traduzione e revisione di un testo, dovrà realizzare un proprio elaborato in lingua greca su un aspetto della Civiltà Grecofona della Bovesìa.

MATERIALE DIDATTICO

Materiale visivo e sonoro o multimediale in genere.

Il numero di allievi del Corso è fissato in un minimo di 20 e massimo 30 unità. Potranno partecipare al Corso tutti i soggetti che ne facciano richiesta purché in possesso almeno del diploma di scuola media superiore o titolo equipollente. Le lezioni si svolgeranno a Roghudi Nuovo a partire dalle ore 16.00 di oggi, 26 Maggio.

Per iscrizioni ed informazioni consultare il sito www.paleaghenea.altervista.org

SCADENZA ISCRIZIONI: ENTRO LE ORE 12 DEL 27/05/2017.

Modulo di Iscrizione Corso 2017

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *