Perpiglia (P.S.I): “Totale chiusura del PD a Bagaladi”

Perpiglia (P.S.I): “Totale chiusura del PD a Bagaladi”

Non desidero entrare in merito alla questione del trasferimento del C.P.A. ad altra struttura e sui motivi per i quali ciò si è reso necessario, in quanto credo che l’amministrazione Comunale darà meglio le adeguate risposte in tal senso. Ciò che mi preme sottolineare è l’assoluta mancanza di collaborazione da parte della locale sezione del PD con le altre forze politiche di sinistra, ed in special modo con noi socialisti, circa problemi di importanza vitale per la cittadinanza. Bagaladi, in questi anni, compresi quelli del commissariamento, ha attraversato delle criticità molto serie, in particolare una crisi idrica dovuta alla presunta non potabilità dell’acqua, sulla quale noi abbiamo organizzato dei convegni ai quali i vertici del pd locale non si sono neanche presentati, una crisi occupazionale , che ancora ahimè persiste ed in merito alla quale abbiamo organizzato dei seminari ai quali il pd locale non ha partecipato, che ne hanno minato addirittura il normale andamento della quotidianità.

Ci aspettavamo allora una più attiva partecipazione del partito di maggioranza relativa del paese e ci stupiamo che, oggi per una questione ancorchè seria, ma sulla quale si è cercato di porre rimedio, la locale sezione del PD si sia scagliata con una tale virulenza contro l’amministrazione tale da far pensare che non sempre ci sia la buonafede di affrontare tutte le questioni importanti per il paese, ma ci si attacca alle convenienze particolari e lasciatemelo dire, di settore. Io credo che la posizione che il PD locale assume nei confronti degli altri partiti di sinistra sia da analizzare soprattutto da parte dei vertici provinciali del partito democratico che non possono e non potranno sempre trincerarsi dietro i “non potendo e non volendo” ma dovranno prima o poi affrontare una questione spinosa che pone, a Bagaladi, il partito di maggioranza relativa del centro-sinistra al di fuori di una sano e costruttivo dibattito politico. Noi socialisti, da sempre, ci siamo battuti, ci battiamo e ci batteremo per dare un futuro migliore ai nostri figli, nonché a  tutte le persone sfortunate di questa martoriata area grecanica, ma ci saremmo aspettati dal partito di maggioranza relativa del centro-sinistra, un serio e costruttivo dibattito comune, e non come nelle peggiori anticamere del mondo, un lancio di volantini a sostegno di tesi che ,mancando di critica dialettica si riducono a proclami alla luna.

Francesco Guarnaccia

Nasce a Reggio Calabria nel 1987. Vive a Roma dove sta terminando la laurea specialistica in Storia presso l'Università "La Sapienza". Da sempre appassionato di sport in generale, ma con un debole per il calcio.

Commenti

a noi piacciono i commenti
Non ci sono commenti puoi essere tu il primo commenta questo post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *