Maria SS Annunziata, pellegrinaggio a Ghorio di Roghudi

Maria SS Annunziata, pellegrinaggio a Ghorio di Roghudi

Con il pellegrinaggio a Ghorio di Roghudi di domenica 16 settembre iniziano i festeggiamenti in onore di Maria SS Annunziata.

Pellegrinaggio a Ghorio di Roghudi, parola al parroco don Giovanni Zampaglione

Così il parroco don Giovanni Zampaglione: “Vogliamo intensificare la nostra preghiera in continuazione con il Convegno Pastorale Diocesano (3 – 4 – 5 settembre) e che ha avuto come tema: “Amatevi di un amore forte Tutti, nessuno escluso. Mai!”.

“Allo stesso tempo insisteremo – continua – sui nostri rapporti all’interno della nostra comunità parrocchiale. Da quando sono stato nominato parroco delle due Comunità di Roghudi e Marina di S. Lorenzo ho sempre insistito sull’importanza della Comunione. La comunione va ricercata sempre e costruita. I momenti che viviamo (la messa domenicale, le feste i pellegrinaggi) sono “linfa vitale” che permettono alle nostre comunità (piccole o grandi che siano) di relazionarsi tra di loro e di creare momenti di comunione. Il pellegrinaggio che faremo ci permetterà di STARE BENE INSIEME E GIOIRE IN COMUNIONE”.

Benedizione del cellulare alla fine della S. Messa

Per pellegrini che desiderano partecipare ci sarà la possibilità di usufruire di due pulmini. La partenza è prevista alle ore 8.00 dalla piazza Comunale di Roghudi. Alla S. Messa, che sarà celebrata a Ghorio di Roghudi, oltre ai tanti fedeli, sarà inoltre presente il sindaco Pierpaolo Zavettieri e tutta l’Amministrazione di Roghudi.

Alla fine della Celebrazione Eucaristica il parroco don Giovanni “benedirà” i cellulari. Il parroco don Giovanni spiega così l’iniziativa: “Con l’avvento dei social media e di Internet, i cellulari li abbiamo sempre con noi. Allora perchè non benedirli?. Una benedizione fa bene non al cellulare o al tablet, ma a chi lo UTILIZZA. Attraverso un video (che è diventato virale) sto invitando tutti coloro che parteciperanno al pellegrinaggio di portare il cellulare per questa “benedizione”. Subito dopo, tutti insieme in ostello, per la condivisione del pranzo“.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *