Condofuri, tra lacrime e sorrisi si è concluso il Memorial “Pippo Mafrici”

Condofuri, tra lacrime e sorrisi si è concluso il Memorial “Pippo Mafrici”

Un bellissimo cielo stellato ha fatto da cornice alla serata conclusiva della rassegna teatrale in memoria di Pippo Mafrici, che si è svolta ieri, a Piazza Regina Pacis di Condofuri Marina.
L’evento è stato promosso dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con la Compagnia teatrale “Palcoscenico ’91”.

memorial

Sul palco, in apertura, non poteva mancare il ricordo di collaboratori ed amici; il direttore della Compagnia teatrale, Gianni Neri ha ripercorso gli anni trascorsi insieme all’attore condofurese “per me è stato oltre che l’amico della vita anche maestro di teatro e della commedia, ma sopratutto maestro di vita” ed ha voluto ufficializzare, in quest’occasione, la decisione di “ribattezzare la Compagnia in “Palcoscenico ’91 Pippo Mafrici”, decisione che è stata seguita da un fragoroso applauso da parte dei presenti.

Cariche di rammarico anche le parole del Capo Redattore della Gazzetta del Sud, Paolo Toscano, già autore di un commovente “elogio funebre” sulle pagine del quotidiano: “parlare di Pippo è difficile perchè vengono in mente i momenti tragici. La parte finale della sua esperienza di vita che io ho avuto modo di definire come la parte finale di un vero attore. E’ uscito di scena con un colpo di teatro, lasciando un alone leggendario. Pippo Mafrici era il teatro, incarnava il vero teatro popolare di Gilberto Govi, dei vari De Filippo, Scarpetta. Il vero teatro, come forma essenziale, nasce dal teatro popolare. Pippo era un fuoriclasse, sono convito che lui ha avuto tanto, ma avrebbe potuto avere tanto di più per le sue qualità straordinarie”.

Angelo Fazio

Angelo Fazio

Spazio poi al monologo messo in scena dalla bravura dell’interprete Angelo Fazio, intitolato “L’uomo dal fiore in bocca”, che ha lasciato spunti di riflessione al suo pubblico, al quale ha voluto regalare il suo personale saluto all’attore scomparso: “Pippo Mafrici è presente qui, insieme a noi, almeno nel mio cruore e nel mio spirito. E’ rimasto eterno perché eterna è la sua arte, eterno è il suo sorriso, che ancora qua scorre davanti agli occhi di tutti. Pippo Mafrici è stato un vessillo di Condofuri e lo dobbiamo onorare da vivo”.

A seguito è andata in scena la commedia, fortemente applaudita dai presenti, “A simenza miraculusa” rappresentata dagli attori della Compagnia “Palcoscenico ’91 Pippo Mafrici”, i quali hanno ricevuto un attestato di partecipazione alla rassegna da parte del primo cittadino, Salvatore Mafrici che ha elogiato l’ottima riuscita dell’intera manifestazione ed ha precisato “l’impegno di tener vivo il ricordo attraverso il teatro”.

consegna memorial

In aggiunta, le parole dell’ Assessore Giulia Naimo, “mi auguro che Condofuri riesca a tenere vive queste tracce che lui ha lasciato e che non vengano ricoperte dalla polvere ma che siano sempre più profonde. E’ giusto che viva l’ esperienza di Pippo attraverso il teatro e che perduri nel tempo” la quale ha consegnato una targa commemorativa alla famiglia dell’attore.

Infine il ricordo della moglie e dei figli che hanno ringraziato tutti coloro i quali hanno reso possibile tale manifestazione ed un particolare messaggio molto toccante del figlio – rivolto alla Compagnia di Palcoscenico ’91 Pippo Mafrici – consapevole della difficoltà della realizzazione di questa serata:”se noi abbiamo perso un padre e un marito, loro hanno perso un fratello”.

Tra lacrime e sorrisi si conclude il Primo Memorial “Pippo Mafrici”, sperando di aver strappato noi un sorriso, a lui. Questa volta.

Il prossimo appuntamento con la Compagnia teatrale “Palcoscenico ’91 Pippo Mafrici” sarà Domenica 21 Agosto a Melito Porto Salvo (RC), presso la Villa Comunale, dove tornerà in scena con “A simenza miraculusa”.

commedia

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *