#CamminaMelito, i sentieri di Capo Sud

#CamminaMelito, i sentieri di Capo Sud

Presentato a Melito Porto Salvo (Reggio Calabria) il progetto “#CamminaMelito – I sentieri di Capo Sud”.

“I sentieri di Capo Sud” #CamminaMelito

Presentato a Melito Porto Salvo presso l’ ex Mercato Coperto il progetto “I sentieri di Capo Sud” #CamminaMelito. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Kronos Arte presieduta da Carmela Rosa Mafrica; dal gruppo di promozione territoriale Kalabria Experience (Pro Loco di Brancaleone) con il patrocinio del Comune di Melito P. S. Un progetto ambizioso che intende riscoprire e valorizzare l’ interland Melitese. In un ottica di unione fra associazioni coinvolte in questo straordinario viaggio tra arte, natura, geologia, scienza, archeologia.

Il progetto:

Il progetto prevede una serie di itinerari escursionistici che avranno lo scopo di puntare alla riscoperta di luoghi e segni di civiltà antiche presenti su questo territorio in chiave culturale. I quattro itinerari proposti verranno proposti nell’ambito del calendario 2019 e veicolati grazie alle due ass. promotrici Kalabria Experience e Kronos Arte.
L’evento di sabato è stato inoltre arricchito da due bellissime mostre.

Le due mostre:

La prima d’arte, con le straordinarie opere di pittura ed installazioni artistiche a curata dagli artisti associati di Kronos Arte: Carmela Rosa Mafrica, Francesco Neri, Giusi Toscano; ed ancora, Lorenza Stelitano, Giuseppe Mazzola, Anna Squillaci, Luana Battaglia, Maria Carmela Borruto, Graziella Romeo, Santina Marateia, Maria Carmela Romeo ed infine, Giusy Costantino.

La seconda, una Mostra Fotografica “Rrianti” a cura dei fotografi del gruppo Kalabria Experience: Alessandra Moscatello, Santina Marateia, Carmine Verduci, Anna Praticò; e poi Francesco Pezzimenti, Tony Parasporo, Nuccio Sebastiano Romeo, Rino Cardone; ed ancora, Massimo Tamborra, Massimo Collini, Massimiliano Pedi, Tommaso Marzano, Domenico Scopelliti, Sonia Musitano ed infine, Sebastiano Stranges. Da anni impegnati in questa mostra itinerante che ripercorre le tappe della stagione escursionistica e culturale del 2017/2018.

Al tavolo dei relatori:

Hanno posto i saluti Maria Carmela Romeo e l’Assessore alla Cultura Patrizia Crea. E’ poi seguito l’intervento di Carmine Verduci (presidente della Pro-Loco di Brancaleone e promotore del Progetto Kalabria Experience) che ha posto l’accento sull’importanza della collaborazione e cooperazione con le associazioni del territorio reggino e sulla valorizzazione del territorio. Subito dopo l’intervento dell’ideatrice del progetto #CamminaMelito “I sentieri di Capo Sud” l’arch. Santina Marateia. La stessa, ha illustrato i quattro itinerari naturalistici e culturali oltre le straordinarie peculiarità del territorio interessato dal progetto. A seguire l’intervento di Sebastiano Stranges (Noto archeologico e ricercatore) che ha illustrato le ricerche archeologiche sul territorio Melitese fatte dal coord. di Univ. Internaz. qualche tempo fa. E che interesseranno in modo diretto il progetto; con straordinarie rivelazioni e nuove frontiere di ricerca e divulgazione archeologica.

Altri interventi:

Domenico Guarna (Presidente dell’Ass. Culturale Il Giardino di Morgana) inoltre, collaborerà al progetto sulla scia dell’interesse comune di valorizzare l’itinerario di S. Gaetano Catanoso da Chorio di San Lorenzo a Pentidattilo che si intende rilanciare.

Presente in sala il Prof. Giuseppe Bombino, ex presidente del Parco Naz. D’Aspromonte, personalità ormai conosciuta sul panorama culturale regionale e nazionale. Bombino ha espresso parole di grande ammirazione per il lavoro che si sta svolgendo su un territorio ricco di numerose testimonianze del passato. Ma anche di suggestioni che devono essere valorizzate seguendo l’idea della cooperazione e promozione collettiva.
Ha invece, moderato i lavori la giornalista Rosalia Francesca Salvatore.

Presenti le delegazioni delle Associazioni: Circolo Meli, Nordic Walking Reggio C.  ed inoltre, Gruppo Archeologico Valle dell’Amendolea, e poi l’Ass. Culturale Cumelca, Ass. Rudina e ancora varie personalità del mondo culturale dell’ Area Grecanica.

Un messaggio di speranza

L’evento ha lanciato un messaggio di speranza per il territorio che si prepara ad affrontare una nuova stagione ricca di intenti e propositi; volti a ricreare le condizioni di una meritoria promozione delle bellezze del territorio. Con l’intento quindi, di creare le basi per una nuova rinascita culturale dell’ interland di Melito che attende di essere riscoperto.

“Abbiamo tracciato un solco importante con questa iniziativa – ha concluso Carmine Verduci durante i saluti finali. Abbiamo infatti, visto unire Arte, Natura ed Archeologia. Per un progetto che coniuga cultura e amore per la nostra terra che va riscoperta e riletta con nuovi occhi”.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *