Blocco cantiere Alberghiero di Condofuri, interviene il Sindaco

Blocco cantiere Alberghiero di Condofuri, interviene il Sindaco

Blocco nel cantiere dell’Istituto Alberghiero di Condofuri (Reggio Calabria) per la mancata corresponsione degli stipendi alle maestranze. Il Sindaco Iaria fa chiarezza.

Blocco cantiere Alberghiero di Condofuri. La nota di Iaria

Dalla lettura dei quotidiani ho appreso che l’Amministrazione comunale è stata chiamata in causa dalla Minoranza consiliare per la vicenda afferente la mancata corresponsione degli stipendi alle maestranze occupate nel cantiere dell’Istituto Alberghiero.

E’ quanto scrive il Sindaco di Condofuri, Tommaso Iaria, in una nota.

È accaduto – continua Iaria – che giovedì scorso i lavoratori, d’intesa con i sindacati, hanno incrociato le braccia.
Vi è, però, che né i lavoratori né le sigle sindacali interessate (CISL e FENEAL UIL) hanno inteso informare del clima di agitazione l’Amministrazione comunale, tenuta volutamente all’oscuro. Come che sia, l’invito a partecipare è pervenuto, invece, ai consiglieri di Minoranza i quali, fedeli al loro motto «insieme si può» (che cosa?), si sono presentati all’appuntamento esibendo l’abbronzatura d’ordinanza e gli occhiali da sole, manco fossimo a Palm Beach…

Iaria: “E’ un’operazione di sciacallaggio politico”

E siccome ogni sceneggiatura che si rispetti si conclude con il colpo di scena, ecco affiorare dagli abissi delle scienze politiche un comunicato stampa che punta l’indice contro l’Amministrazione comunale accusata di inadempienze che in realtà nessuno sa quali possano mai essere. Si tratta di un’operazione di sciacallaggio politico, pianificata meticolosamente, che ricorda le tragedie greche il cui spirito – lo sappiamo – alberga diffuso in Aspromonte.
Paolo di Tarso era uno che la sapeva lunga: consapevole che molte calunnie e dubbi erano diffusi sulla sua persona e dovendo recarsi a Roma scrisse una lettera nella quale rivelò che «tutto coopera al bene per coloro che temono Dio».

Blocco cantiere Alberghiero di Condofuri. I chiarimenti del primo cittadino

Con la certezza, quindi, che anche il male diffuso attraverso lo sciacallaggio politico coopera al mio bene; fornisco alcuni chiarimenti dai quali emergono ipocrisia e «spessore» di quei consiglieri che hanno strumentalizzato i problemi dei lavoratori per colpire alle spalle l’Amministrazione comunale.

In primo luogo va detto che gli stipendi ai lavoratori devono essere corrisposti dalla ditta, a prescindere dai ritardi nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione. Il committente dell’appalto è la Città Metropolitana mentre il Comune non ha alcun potere e/o attribuzione in merito. L’Amministrazione comunale ha sempre operato per favorire il dialogo e la distensione tra le parti tanto che le stesse si sono ritrovate più volte a discutere presso la Delegazione Municipale. E così sarà anche stavolta, con buona pace degli oppositori politici: ho interpellato il Dott. Demetrio Marino, consigliere metropolitano delegato al quale si riconosce serietà e puntualità; e abbiamo convenuto che a breve si aprirà un tavolo tecnico a Condofuri presso la Delegazione municipale. Lo faremo, come sempre, in umiltà e con spirito di servizio per la collettività.

Le conclusioni di Iaria

Mi sia consentita, infine, una precisazione: è vero, il sottoscritto e l’Assessore Maria Pontari hanno manifestato innumerevoli volte a difesa degli interessi degli studenti; ma in quei cortei e in quelle piazze non abbiamo mai incrociato, neppure una volta, gli attuali consiglieri di minoranza. Radio fante segnala che in quel periodo se ne stavano distesi al sole in una spiaggia di Palm Beach!

Il Sindaco – Tommaso Iaria