Amministrazione Melito, la Giunta Meduri va avanti

Amministrazione Melito, la Giunta Meduri va avanti

Amministrazione Melito. Toni accesi e tante polemiche hanno caratterizzato l’ultimo consiglio comunale di Melito Porto Salvo. In aula erano presenti in otto per la maggioranza e sette consiglieri per la minoranza. Tra gli oppositori anche i membri del  gruppo “Area grecanica futura per Melito”.

Amministrazione Melito, consiglio del 28 dicembre

Nella mattina del 28 dicembre, si è svolta la riunione del Consiglio comunale di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria). Prima dell’avvio dei lavori un pensiero, seguito da un minuto di raccoglimento, si è rivolto ad Antonella Manganaro, moglie del consigliere Marcianò, che nei giorni scorsi è scomparsa in modo prematuro, dopo una malattia.

La parola è passata al consigliere di minoranza Carmelo Minniti che ha sin da subito voluto affrontare il tema riguardante la situazione debitoria del comune melitese.

“Il lavoro – ha detto – fatto insieme al dott. Cuzzola e al dott. Minniti, ha risposto solo ad una delle questioni della Corte dei Conti. Tra le altre cose, si chiedeva di riaccertare i residui attivi e passivi presenti in bilancio dal 2015”. Dopo poche battute però, il consigliere viene interrotto dalla presidente Fabiana Cuzzupoli, perchè “l’argomento non rientra tra i punti all’ordine del giorno”.

Variazioni di bilancio

Approvate poi due variazioni di bilancio.

La consigliera del gruppo una “Città da #Cambiare”, Nina Iaria, ha però contestato la scelta della Maggioranza, definita “azzardata”, di spostare una somma destinata a spese di derattizzazione e disinfestazione, verso il capitolo di spesa riguardante gli addobbi e le luminarie.

“Il nostro paese da questa estate – ha detto la consigliera Iaria – soprattutto dopo i grossi problemi relativi al sistema fognario, aveva necessità di ulteriori interventi. Destinare questi soldi ad azioni di derattizzazione e disinfestazione, credo fosse la scelta più opportuna”.

In risposta il Sindaco Meduri, coadiuvato dal vicesindaco Crea, ha invece fatto un resoconto degli interventi già fatti sul territorio dall’amministrazione. Oltre ai servizi di disinfestazioni e derattizzazioni, sono seguiti interventi di bonifica del territorio, di pulizia dei valloni e di ripristino della rete fognaria.

Altri punti all’ordine del giorno

La proposta di un regolamento comunale per le esenzioni tributarie a favore delle Onlus portata avanti dal gruppo “Una città da #cambiare” non viene accolta.

Tra gli altri punti all’ordine del giorno, si è dato il via libera all’acquisizione al patrimonio comunale di due beni confiscati, ed ancora, via libera alla revisione periodica delle partecipazioni.

Dalla discussione ritirati invece, i due riconoscimenti di debiti fuori bilancio. Rinviati alla prossima seduta, sia il regolamento per l’istituzione e la disciplina del registro delle disposizioni anticipate di trattamento; sia la convenzione con il comune di Roghudi per la partecipazione alle spese di servizio di depurazione delle acque reflue.

Multimag Comments

We love comments
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person. Required fields marked as *